Il peso dell’Acqua – Racconto di Monica Gabrielli



giugno 6, 2011 by
Filed under: Preziosa acqua 

Avevo poco meno di tre anni quando mia mamma mi ha messo in testa per la prima volta una bottiglia d’acqua. La ricordo ancora: era da mezzo litro, di plastica, con un’etichetta azzurra con scritto “Vumba”. Fu un giorno importante per me quello: diventavo grande. Fino al giorno prima andavo al pozzo legata a mia madre con uno dei suoi panni colorati che a volte servivano come gonna, altri come tovaglia, altri come lenzuolo. Ero vista come una bambina, una bambina che pesava sulla schiena della mamma. E poi, finalmente, mi hanno fatto scendere da quelle spalle magre ma forti da cui avevo visto il mondo fin dalla mia nascita, su cui avevo dormito, pianto, ballato. Lo ricordo così bene quel momento: era una mattina di luglio, il sole stava spuntando e faceva freddo. C’era la nebbia e forse è proprio a causa di quel giorno che amo tanto le albe invernali, quando la foschia ti fa vedere tutto sbiadito per poi dissolversi all’improvviso per lasciare spazio alla luce del mattino. Per la prima volta mia mamma non mi ha preso in braccio, ma mi ha fatto camminare vicino a lei. Avevo freddo e avrei voluto scaldarmi con il suo corpo. Ma quando, arrivati al pozzo – che fortunatamente era a poche centinaia di metri da casa nostra- mi ha dato in mano una bottiglietta vuota e con un cenno mi ha chiesto di riempirla, ho dimenticato di essere a piedi scalzi e coperta solo da un vestito leggero. Ho messo il contenitore di plastica sotto il tubo, mentre mia mamma azionava la pompa. L’acqua era calda, protetta dalla temperatura della notte da una coperta di terra. L’ho chiusa con il tappo blu e me la sono messa in testa. Non pesava nulla e fin da subito ha trovato l’equilibrio su di me senza bisogno che la tenessi con le mani. Ero così orgogliosa di me quando, tornate alla capanna, ho usato quell’acqua per farmi la doccia. Con il tempo la bottiglia è diventata più grande, un litro e mezzo poi cinque, infine il grande bidone giallo. Venti chili d’acqua pesano, non posso negarlo. Ma è un peso che si sopporta. E’ come per una mamma tenere in braccio il suo bambino: non sarà mai troppo pesante perché fa parte di lei.

Monica Gabrielli

Comments

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network